CAMPAGNA FINANZIATA AI SENSI DEL REGOLAMENTO CE N. 1234/07
  • I vini di Veronelli 2011

  • Decanter Award

  • Enogea 2005

  • Top hundred 2010

  • Nascetta di Novello 2011: che annata

  • UNI11233: Le Strette diventa consulente del Metodo di Agricoltura Integrata

  • Vini Buoni d'Italia 2013: golden star al Barolo Bergeisa 2008

  • Nascetta del Comune di Novello: un vino che profuma di territorio

  • Barolo Bergeisa 2001: successo alla Master Class di Decanter

  • Nascetta del Comune di Novello 2013: sarà un vino...

  • Vini Buoni d'Italia: Corona al Barolo Bergeisa 2009

  • NASCETTA DEL COMUNE DI NOVELLO 2013: L'ANNATA DELL'EQUILIBRIO

I vini di Veronelli 2011

I vini di Veronelli 2011

Barolo "Bergera Pezzole" 2006 Le strette

Decanter Award

Decanter Award

Le Strette "Bergera Pezzole" IS AWARDED FIVE STARS

in a Decanter panel tasting for Barolo 2006.

Enogea 2005

Enogea 2005

Risultati eterogenei e tannini spesso duri sono i caratteri principali di un'annata nel suo complesso enigmatica, sia nel breve che nel lungo termine. Classifiche alla mano, i buoni vini tuttavia non mancano.

Enogea Barolo 2005

 

 

Le Strette 
Barolo Bergeisa 2005 88+ E
Pesi e voglia di eleganza sono quelli del Bergera Pezzole Nel finale, e dopo lunga ossigenazione, non riesce però ad esprimere la stessa compattezza e la stessa nobiltà estrattiva.
Diamogli 1-2 anni ancora.

Le Strette
Barolo Bergera Pezzole 2005 89+ E,
Chiaro lo stacco di personalità rispetto alle annate precedenti, ottenuto giocando più sul dettaglio che sulla potenza. Sviluppo di eleganza quasi "giacosiana", tannino senza sbavature e carattere nebbiolo di inequivocabile integrità che avrà bisogno di 1-2 anni per emergere in modo completo.

Top hundred 2010

Top hundred 2010

Nascetta di Novello 2011: che annata

Nascetta di Novello 2011: che annata

Un Comune ed il suo vino. Quando si parla di Novello qualsiasi altra affermazione non può essere più precisa, grazie all’impegno di viticoltori che credono nel territorio. Stiamo parlando della Nascetta Doc del Comune di Novello, un vino ottenuto da uva a bacca bianca, frutto di un vitigno autoctono che, dopo anni di limbo, è stato riscoperto. E la cantina Le Strette dei fratelli Savio e Mauro Daniele, è tra i promotori della rinascita di questo prodotto di Langa. E la risposta degli appassionati non si è fatta attendere: lunedì 7 maggio, presso Le Strette a Novello, è stata presentata la nuova annata 2011, descritta con note tecniche da Savio e Mauro, e con spunti letterari dal conosciuto scrittore albese e specialista dell’ambiente Roberto Cavallo. Un mix che ha allietato i numerosi presenti, tra cui esponenti anche di altre cantine, segno di come la Nascetta del Comune di Novello crei interesse. Dopo la visita alla cantina, che festeggia i quindici anni di attività,  la presentazione del vino è stato il momento clou: «L’annata 2011 della Nascetta del Comune di Novello – affermano Savio e Mauro - si presenta ricca di profumi, piacevole, e rispecchia quel caratteristico gusto “sapido” di questo vino che ha una differenza netta tra il profumo semiaromatico, per la presenza di linalolo (stesso componente del Moscato), ed il gusto “quasi salato”. Dopo un iter burocratico che ha portato la Nascetta ad ottenere la Doc, ci stiamo impegnando, con altri produttori novellesi, nel far conoscere la Nascetta del Comune di Novello, una denominazione voluta così per valorizzare il territorio in cui questo vitigno è sempre stato coltivato». E la produzione totale aumenta: ora sfiora i dieci ettari, un’ascesa importante per un vino che si abbina bene con diversi piatti, e non solo di pesce, grazie al suo carattere ed alla sua struttura che si accosta a quella del Nebbiolo. «La serata di presentazione,concludono i fratelli Daniele, è stata interessante ed apprezzata. Ringraziamo Roberto Cavallo, gli studenti della quinta classe del Liceo Artistisco “P. Gallizio” di Alba, coordinati dalla prof.ssa Anna Maria Ferreri (le loro opere erano presenti in cantina), Lorenza Compaire per i fiori, lo chef Luca Fassone , e il sindaco Roberto Passone e tutti i presenti». La Nascetta del Comune di Novello, un vino che racconta l’esperienza di una cantina, valore aggiunto per presentare questa fetta di territorio di Langa.


UNI11233: Le Strette diventa consulente del Metodo di Agricoltura Integrata

La Cantina Le Strette è attenta alla qualità dell'uva e del vino, e lo fa partendo dal lavoro in vigna. Savio e Mauro Daniele hanno ottenuto il Certificato UNI11233 relativo al Metodo di Agricoltura Integrata, per un prodotto ecosostenibile, sicuro e rintracciabile in ogni sua fase. Sono diventati anche consulenti per insegnare questo importante traguardo per un consumo consapevole del vino di qualità.

 

Vini Buoni d'Italia 2013: golden star al Barolo Bergeisa 2008

Vini Buoni d'Italia 2013: golden star al Barolo Bergeisa 2008

La guida del Touring Club "Vini Buoni d'Italia 2013" ha premiato con la golden star il nostro Barolo Bergeisa 2008. Un riconoscimento  importante su una guida che negli anni ha saputo farsi rispettare.

Nascetta del Comune di Novello: un vino che profuma di territorio

Un Comune, il suo vitigno,il suo vino. La storia si ripete anche a Novello, dove il protagonista principale si chiama Nascetta. Mauro e Savio Daniele definiscono così l’annata 2012: «Dopo l’ottimo riscontro del 2011, anche il 2012 si presenta come un’annata che darà soddisfazioni. Il clima fresco dello scorso anno ha permesso al vitigno di esprimersi al meglio. La sapidità, il grande equilibrio degli aromi che ricordano frutta, agrumi, miele d’acacia e erba aromatica, rendono la Nas-Cëtta del Comune di Novello una vino dalla struttura importante ma fresca per la sua acidità equilibrata. L’evoluzione in bottiglia punta decisamente al medio-lungo termine. Ricordo che i nostri vini sono ottenuti da vitigni coltivati secondo il Metodo di Agricoltura Integrata UNI11233, che permette di ottenere vini sani e di qualità fin dalla vigna dove vengono usati sistemi a basso impatto ambientale». NASCETTA DEL COMUNE DI NOVELLO: PRESENTE E FUTURO. Un vitigno autoctono che sta crescendo a livello di immagine. Ma quali sono i numeri? Ecco la risposta: «Attualmente – affermano Savio e Mauro – nel Comune di Novello sono adibiti a Nascetta circa dieci ettari. Noi produciamo il vino da un ettaro di terreno. Il presente devo dire che è interessante perchè questo vino incuriosisce gli appassionati, anche all'estero. Per il futuro si spera di poter consolidare  l’immagine ed il mercato e, magari, arrivare alla DOCG per la Nascetta del Comune di Novello, la sottozona storica della produzione. Sarebbe un ottimo risultato per il vitigno in generale, ed una conferma in più del legame storico tra la Nascetta ed il territorio novellese».
NASCETTA DEL COMUNE DI NOVELLO: CARATTERISTICHE. Poter scrivere in etichetta Langhe Nas-cëtta o Nascetta del Comune di Novello, significa assicurare al consumatore la purezza del vino (ottenuto al 100% dalla Nascetta), la provenienza esclusiva delle uve da Novello ed il rispetto di una resa in vigneto di 90 q/Ha, rispetto ai 100 del Langhe Nascetta generico. Altra peculiarità è la possibilità di scrivere anche “Nas-cëtta” secondo la dizione dialettale in uso a Novello. L'affinamento minimo è di sei mesi in cantina (uscita sul mercato non prima del 20 aprile). La Nascetta ha un carattere aromatico molto personale che deriva dalla base varietale semi aromatica del vitigno. E' amica del tempo e si esprime bene con l’affinamento in bottiglia.

Barolo Bergeisa 2001: successo alla Master Class di Decanter

La conferma dei risultati ottenuti in cantina e le speranze racchiuse nella bottiglia diventano soddisfazioni quando il proprio Barolo riscuote successo in occasioni particolari.

 

Per la Cantina Le Strette è stato così grazie al Barolo Bergeisa 2001, molto apprezzato durante la Master Class di Ian D'Agata, specialista di vini della rivista internazionale Decanter, che ha organizzato un Fine Wine Encounter a Londra.
Come si può vedere nel video, non mancano gli elogi per l'annata di questo crü:
clicca qui. 

Nascetta del Comune di Novello 2013: sarà un vino...

La valorizzazione e riscoperta di questo vitigno autoctono è opera della Cantina Le Strette di Savio e Mauro Daniele che continuano a credere, come altri che li hanno seguiti, nella produzione della Nascetta del Comune di Novello che si ottiene in purezza (100% uve Nascetta). L'annata 2013 presenta un'acidità non alta, una grande freschezza ed una mineralità sulla quale Savio e Mauro puntano molto, perché questo aspetto conferma la purezza della sottozona di produzione. L'aromaticità si sta sviluppando e anche questa annata esalterà un vino particolare, che sta riscuotendo un buon successo.

Vini Buoni d'Italia: Corona al Barolo Bergeisa 2009

Vini Buoni d'Italia: Corona al Barolo Bergeisa 2009

La Guida del Touring Club, Vini Buoni d'Italia 2014, ha premiato con la Corona, il Barolo Bergeisa 2009. Un altro traguardo raggiunto grazie al nostro lavoro attento all'ambiente ed alla valorizzazione del vino Barolo da questo cru.

 

NASCETTA DEL COMUNE DI NOVELLO 2013: L'ANNATA DELL'EQUILIBRIO

La Nascetta del Comune di Novello, come gli appassionati di vino sanno, è un vino bianco particolare, autoctono, riscoperto grazie alla passione di alcune cantine di Novello, e soprattutto grazie al lavoro della Cantina Le Strette (http://www.lestrette.com) dei fratelli Savio e Mauro Daniele. Un percorso che negli anni ha portato alla Doc, e che non vuole fermarsi a questa prima importante tappa. Scopriamo, come in un assaggio virtuale, la nuova annata 2013.

NASCETTA DEL COMUNE DI NOVELLO 2013: IL GRANDE EQUILIBRIO. La “Grande Bellezza” di questo vino espressa nella nuova annata è proprio il grande equilibrio negli aromi, che ne evidenzia la tipicità. Nel particolare è Savio Daniele a spiegare meglio questa caratteristica: «Il bilanciamento si esprime in questa fase giovanile sulla nota terpenica e sull'agrumato, e, con il passare degli anni, sui sentori più complessi di miele, fiori d'acacia ed erbe aromatiche. Al palato la Nascetta del Comune di Novello fa sentire la mineralità e la persistenza salina, tipiche delle terre novellesi. La buona “grassezza” fa da collante e base strutturale. L'annata 2013 ha un'interessante prospettiva evolutiva».

 

NASCETTA DEL COMUNE DI NOVELLO: GLI EVENTI. Due sono stati gli appuntamenti dedicati a questo vino. Uno, organizzato presso la Cantina Le Strette, e l'altro, dal titolo “Nas-cëtta ti aspetta!”, voluto dai produttori, per valorizzare la zona di produzione.
«Sono stati – prosegue Savio – due incontri costruttivi per valorizzare la Nascetta del Comune di Novello. Quello organizzato presso la nostra cantina, come di consueto da alcuni anni, è stato un “piccolo inno al territorio”, di cui abbiamo parlato attraverso il vino, la gastronomia e la cultura, Vino: con la presentazione della nuova annata. Cultura: con l'intervento della giornalista locale Chiara Prato (Rai Due), e di Maurizio Rosso, che ha presentato il suo libro “La leggenda del cavaliere veloce – la meravigliosa storia di Aleramo”, legato al nostro territorio. Gastronomia: con l'abbinamento in degustazione tra la Nascetta del Comune di Novello ed il Prosciutto Crudo DOP di Cuneo, per esaltare la sapidità del vino con gusti importanti».

Il secondo evento, voluto dai produttori, ha visto la partecipazione del famoso giornalista del settore Ian D'Agata che ha elogiato la Nascetta del Comune di Novello per la sua unicità, ed ha ringraziato i produttori per aver riscoperto un vitigno autoctono così particolare. «La presenza di Ian – conclude Savio – è stata per noi fondamentale. Ringrazio tutti i relatori e gli intervenuti, il pubblico e i giornalisti. E' stato un incontro costruttivo dove si è capito come questo vitigno sia difficilmente replicabile in altre zone, perché rispecchia in pieno le caratteristiche del terreno di Novello. E', diciamo così, un “vero autoctono”».

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Guarda la nostra Cookie policy. Premendo il tasto OK e continuando la navigazione del sito acconsenti all’uso dei cookie.